Catalizzatori con prestazioni più efficienti e sostenibili grazie alla progettazione alla nanoscala

Il progetto europeo SPECTROKIN studierà la fattibilità tecnico-commerciale del nuovo reattore anulare operando-Raman progettato al Politecnico di Milano

Il progetto politecnico SPECTROKIN è stato selezionato dal Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) come ERC Proof of Concept (PoC) grant 2020 e riceverà un finanziamento del valore di 150.000 euro.

SPECTROKIN (Operando-Spectroscopy Annular Reactor for Spectro-kinetic Analysis in Heterogeneous Catalysis), guidato dal prof. Matteo Maestri del Dipartimento di Energia, è la fase finale di un più grande progetto, SHAPE (Structure dependent microkinetic modeling of Heterogeneous cAtalytic ProcEsses), finanziato, sempre dalla Commissione europea, per 1 milione e mezzo di euro, e iniziato nel 2016 con l’obiettivo di sviluppare modelli microcinetici in grado di descrivere i cambiamenti della struttura di un catalizzatore in reazione. SHAPE ha aperto nuovi scenari per lo sviluppo di catalizzatori con prestazioni più efficienti e sostenibili per l’ambiente, grazie alla progettazione alla nanoscala del materiale catalitico, e sviluppato un prototipo di uno strumento innovativo per studiare le reazioni di catalisi in grado di fornire informazioni locali dettagliate sul comportamento del materiale catalitico nel reattore, sotto stretto controllo cinetico e condizioni quasi isoterme di funzionamento fino a 800 °C.

Oggi SPECTROKIN ha l’obiettivo di realizzare la fattibilità tecnico-commerciale del reattore anulare operando-Raman progettato e la sua integrazione con altre tecniche di caratterizzazione spettroscopica. I fondi ricevuti potranno essere investiti per individuare opportunità di business, preparare domande di brevetto e verificare come i risultati elaborati durante la ricerca possano trovare applicazione in innovazioni che portino beneficio all’industria e alla società.

ALTRI ARTICOLI DELLA SEZIONERicerca
IN PRIMO PIANO