Oro olimpico e record del mondo: nel ciclismo italiano un po’ di Politecnico

Il quartetto azzurro di ciclismo su pista conquista Tokyo. Vi raccontiamo le prove fatte in Galleria del Vento per migliorare le performance aerodinamiche

La squadra maschile di inseguimento su pista formata dai ciclisti Filippo Ganna, Simone Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan ha vinto la medaglia d’oro e stabilito un nuovo record del mondo (3:42.032) in una gara all’ultimo secondo. l’Italia ha vinto con una rimonta mozzafiato di oltre mezzo secondo di svantaggio, come racconta Il Post, “tirata” da Ganna e strappando l’oro ai campioni in carica della squadra danese.

Record del mondo e 30° medaglia conquistata per l’Italia durante queste Olimpiadi: un’“impresa epica per un titolo olimpico nell’inseguimento che mancava da più di 60 anni”, riporta la Gazzetta, che continua sottolineando i progressi “impetuosi” fatti da questo gruppo negli ultimi anni.

UN SUCCESSO ITALIANO E POLITECNICO

L’impresa del C.T. Marco Villa e della squadra italiana passa anche per il Politecnico di Milano, in particolare passa dalla Galleria del Vento, il grande laboratorio di ricerca di cui vi abbiamo raccontato su MAP 6 a pagina 40. “Per preparare al meglio le Olimpiadi di Tokyo, i quartetti dell’inseguimento su pista maschile e femminile sono venuti in Galleria del Vento per ottimizzare le prestazioni dal punto di vista aerodinamico, verificando i materiali e la posizione in sella. Le prove sono state fatte in stretta collaborazione con i commissari tecnici FCI e l’istituto di scienza dello sport del CONI”, commenta il prof. Marco Belloli, docente del Dipartimento di Meccanica che nel video qui sotto racconta il “behind the scene” di uno dei laboratori di ricerca più straordinari al mondo, la Galleria del Vento del Politecnico di Milano, di cui è direttore scientifico.

Le prestazioni aerodinamiche sono determinanti negli sport che sono caratterizzati da alte velocità perché permettono di guadagnare secondi preziosi. Nel corso degli anni, oltre all’Italia Olimpica dell’inseguimento su pista, alla nostra Galleria del Vento hanno provato campioni come Elia Viviani, Oro Olimpico a Rio, Alex Zanardi con la sua handbike, la campionessa slovena di sci Tina Maze, il campione olimpico di slittino Armin Zoeggeler e Luna Rossa.

Dona-Polimi

ALTRI ARTICOLI DELLA SEZIONENel Mondo
IN PRIMO PIANO