Agreement between MIT and Politecnico di Milano

A three-year agreement has been signed with the Ministry of Infrastructure and Transport regarding the revival of urban areas, infrastructures and transport

The Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Politecnico di Milano lavoreranno insieme per tre anni con l’obiettivo di migliorare la manutenzione e la gestione delle infrastrutture, oltre che per lo sviluppo della connettività del Paese.

L’accordo, siglato il 25 settembre dal ministro Paola De Micheli e dal rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, prevede lo stanziamento ministeriale di circa 2.000.000 €. Coordinatore generale delle attività sarà Giuseppe Catalano, responsabile Struttura Tecnica di Missione del Ministero, mentre responsabile scientifico è stato designato Giovanni Azzone, professore ed ex rettore del Politecnico di Milano.


Il Rettore Ferruccio Resta: “Garantire al Paese un’infrastruttura moderna è una priorità. L’accordo siglato oggi tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Politecnico di Milano risponde alle esigenze di ammodernamento e di innovazione necessarie a garantirci una porta d’accesso all’Europa, a rendere il sistema italiano competitivo, a dare risposte ai cittadini in termini di servizi, sicurezza e vivibilità.

Analisi, progettazione e sperimentazione di soluzioni innovative sono i capisaldi dell’intesa per la quale il Politecnico di Milano mette a disposizione le proprie competenze, consapevole del ruolo e dell’impatto che ricerca e innovazione possono avere sullo sviluppo del territorio”

I 4 pilastri dell’accordo tra Ministero e Politecnico di Milano

  • Rinascita urbana (Responsabile Scientifico Stefano Boeri, Politecnico di Milano).
    L’obiettivo dell’area è quello di analizzare il quadro complessivo della rigenerazione urbana (obiettivi, impatto e copertura finanziaria), comprendendone le relazioni con il territorio nazionale e monitorandone l’attuazione.
  • Monitoraggio dei piani di manutenzione di lungo periodo per ponti, viadotti e gallerie (Responsabile scientifico Marco Belloli, Politecnico di Milano).
    L’obiettivo è definire le linee guida per la progettazione di sistemi di monitoraggio delle infrastrutture viarie (ponti, viadotti e gallerie) e per la standardizzazione dei sistemi di analisi, trasmissione e mantenimento dei dati. Saranno definite le modalità di come tali strumenti potranno essere introdotti nelle buone prassi di manutenzione.
  • Sperimentazioni nel settore smart road e veicoli autonomi e connessi (Responsabile scientifico Francesco Braghin, Politecnico di Milano).
    Saranno analizzate le potenzialità in termini di sicurezza e impatto ambientale delle smart road, della mobilità elettrica e dei veicoli autonomi e connessi con l’obiettivo di definire progetti pilota nelle varie realtà urbane del territorio nazionale.
  • Analisi dei piani e programmi strategici di investimento per le infrastrutture di trasporto e logistica e la verifica di coerenza con i programmi e le iniziative europee (Responsabili scientifici Pierluigi Coppola e Fabio Pammolli, Politecnico di Milano).
    Il fine è analizzare il quadro di sviluppo delle infrastrutture (obiettivi, impatto e copertura finanziaria), monitorarne l’attuazione e comprenderne le connessioni con il prospetto evolutivo continentale.

OTHER ARTICLES FROM THE SECTIONPolitecnico, Milan, Italy
SPOTLIGHT