Politecnico di Milano e Tsinghua University al ‘Forum dei presidenti delle Università in Italia e in Cina’

Ferruccio Resta: “Abbiamo la responsabilità di immaginare un futuro comune”

Il Forum, con il tema ‘Innovation for Shared Future’, si è tenuto in maniera digitale il 5 novembre alla vigilia del 50° anniversario della cooperazione diplomatica tra Italia e Cina. L’obiettivo del Forum era quello di rafforzare la cooperazione tra i due paesi nella ricerca e sviluppo, di coltivare talenti e promuovere uno sviluppo globale sostenibile.

Il Forum digitale ha riunito 20 leader di istituzioni d’istruzione superiore in China ed in Italia ed è stato testimone della nascita del ‘China-Italy Year of Youth Innovation & Entrepreneurship’, un programma di un anno che ha l’ambizione di riunire le energie per il mondo per cooperazioni strategiche, creando un ecosistema innovativo favorevole e promuovendo proficui scambi tra giovani talenti italiani e cinesi.

“COVID-19 non è solo un rischio per il pianeta, ma anche una grande opportunità di trasformazione” ha commentato il Rettore Ferruccio Resta. “L’ottima collaborazione tra la Tsingua University e il Politecnico ha posto le basi per affrontare insieme le responsabilità e le sfide delle Università nel futuro.”

Chen Xu, portavoce del Consiglio della Tsinghua University ha sottolineato l’importanza di avere partner in China e in Italia per la promozione dello sviluppo sostenibile. “Negli ultimi anni la Tsinghua University ha avviato profonde cooperazioni con le università italiane sotti diversi punti di vista. Il China-Italy Design Innovation Hub, avviato in collaborazione con il Politecnico di Milano è diventato un punto di riferimento per le due università e i due paesi.”

Giuliano Noci, Prorettore del Polo Territoriale Cinese ha condiviso le sue aspettative per il China-Italy Design Innovation Hub ed in generale per la cooperazione tra i due paesi “Ai due estremi dell’antica Via della Seta, la Cina e l’Italia hanno un’amicizia di lunga data e dovrebbero essere considerati un’unica grande famiglia. Prendendo il Forum come punto di partenza, usiamo quest’occasione per collaborare a creare il mondo post-pandemia”. 

ALTRI ARTICOLI DELLA SEZIONEDal Rettorato
IN PRIMO PIANO