Joint Labs: rinnovato l’accordo tra Politecnico di Milano e Pirelli

È stato rinnovato, a 10 anni dalla prima firma, “Joint Labs”, l’accordo tra Politecnico di Milano, Pirelli e Fondazione Politecnico di Milano. L’intesa si rinnova – secondo le parole del rettore Ferruccio Resta – all’insegna “dell’importanza di un rapporto duraturo e costruttivo tra università e impresa, una delle chiavi di volta indicate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Joint Labs avrà una durata triennale e sarà focalizzato su progetti di ricerca per la continua innovazione tecnologica degli pneumatici. Grazie all’investimento di oltre 2 milioni di euro, si concentrerà su tre aree tematiche principali:

  • Simulazione, attraverso l’utilizzo integrato del simulatore statico, installato nel centro R&D di Pirelli a Milano, e del simulatore dinamico del Politecnico, con l’obiettivo di ottimizzare le fasi di sviluppo e test dei nuovi pneumatici, riducendo i tempi e rafforzando la collaborazione con le case automobilistiche;
  • Materiali, con lo sviluppo di soluzioni innovative, come, per esempio, materiali a basso impatto ambientale, e la modellizzazione dei processi di mixing;
  • Sviluppo Prodotto e Cyber, con sviluppi in settori quali l’aerodinamica dello pneumatico, la modellizzazione automatizzata del battistrada e il controllo intelligente del veicolo.
Credits: Drismi

I dipartimenti del Politecnico coinvolti nelle attività previste dall’accordo saranno cinque: Meccanica; Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica; Matematica; Elettronica, Informazione e Bioingegneria; Ingegneria Civile e Ambientale.

“Ricerca e formazione sono i presupposti di uno sviluppo industriale che guarda al futuro. L’intesa tra Politenico di Miano e Pirelli è solida ed è in questa direzione che intendiamo proseguire”,

continua il rettore.

“Questo accordo mira a consolidare rapporti duraturi per investimenti a lungo termine, che consentano di realizzare ricerche avanzate dall’alto contenuto sperimentale e innovativo. Partnership strategiche come questa creano un dialogo costante tra impresa e università al fine di condividere fabbisogni, strategie e visione”

conclude Andrea Sianesi, Presidente di Fondazione Politecnico di Milano.

Ti può interessare anche: PNRR, serve una cordata università-imprese per vincere le prossime sfide .