MBA master home

Il Politecnico tra i primi cento al mondo secondo il Financial Times

Anche il 2022 è iniziato con nuovi riconoscimenti per il Politecnico di Milano: lo certifica il Global MBA Ranking del Financial Times, che posiziona il Master in Business Administration (MBA) – che fa parte dell’offerta formativa specialistica della Graduate School del MIP-Politenico di Milano – al 91° posto della classifica mondiale e al 2° posto a livello europeo, se si considerano le sole università tecniche.

MBA
Credits: MIP Politecnico di Milano

Vittorio Chiesa e Federico Frattini, rispettivamente Presidente e Dean del MIP Politecnico di Milano hanno dichiarato:

“Per un numero sempre maggiore di studenti in tutto il mondo, il nostro Master Full Time in Business Administration rappresenta il trampolino di lancio verso una carriera di valore. La qualità del nostro percorso formativo per eccellenza ci viene riconosciuta dall’autorevole ranking del Financial Times, a dimostrazione di quello in cui da sempre crediamo: la scelta di un MBA oggi si rivela decisiva per la crescita professionale di un leader in azienda”.

I punti di forza che hanno determinato questo ottimo risultato sono tre:

1. VALUE FOR MONEY

Per il value for money, ovvero il rapporto qualità-prezzo, il Politecnico si piazza al sesto posto. Nelle categorie relative ai progressi di carriera una volta completato il master, l’incremento percentuale dello stipendio a tre anni dal conseguimento del master è passato dal 76% al 94% rispetto ai dati del 2021.

2. INTERNATIONAL MOBILITY

Per l’international mobility – calcolato considerando la cittadinanza degli studenti e la location in cui hanno lavorato pre-MBA, a master completato e tre anni successivi – il MIP raggiunge il 28° posto, a conferma dell’eccellente qualità dei propri Alumni riconosciuta a livello italiano ed internazionale.

3. CSR

Infine il master vanta la 30° posizione a livello globale per la proporzione delle ore di formazione su temi di CSR (etica, green, responsabilità sociale) sul totale delle ore di insegnamento.

“In un mercato dinamico che offre ogni giorno nuove sfide le aziende devono essere guidate da manager dotati delle migliori capacità per garantire competitività al proprio business motivazione e crescita ai propri dipendenti. Poter contare su un diploma rilasciato da una business school d’eccellenza, tra le poche a poter vantare i principali tre accreditamenti internazionali, è sicuramente uno stimolo per investire sul proprio futuro”.

concludono Chiesa e Frattini.

Leggi anche: Poli ancora sul podio delle università: qui i master migliori al mondo

La campagna di raccolta fondi 10 students | 10 stories, organizzata dalla School of Management del Politecnico di Milano, vuole aiutare 10 studentesse o studenti meritevoli che si trovano in condizioni di bisogno a realizzare il loro sogno: studiare ingegneria gestionale al Politecnico di Milano. Dona ora.

Credits header: Huffpost.it
Credits home: MIP Politecnico di Milano

mip politecnico master home

Poli ancora sul podio delle università: qui i master migliori al mondo

Ancora conferme da parte dei ranking mondiali per il Politecnico di Milano. Dopo i dati occupazionali e la classifica delle migliori università, il QS Business Masters Ranking posiziona l’offerta formativa specialistica del Mip – Politecnico di Milano, la Graduate School of Business che fa parte della School of Management del nostro Ateneo, tra le migliori al mondo.

In particolare, dopo essere stato preso in considerazione tra più di 600 master, è l’International Master in Digital Supply Chain Management (iMSCPM) che si posiziona al settimo posto su 62 istituti a livello globale e al quarto posto a livello europeo.

“La permanenza della nostra offerta formativa in un ranking accreditato a livello internazionale” – ha dichiarato Vittorio Chiesa, Presidente del Mip Politecnico di Milano, in una dichiarazione riportata dal Sole24ore – “è sicuramente motivo d’orgoglio e allo stesso tempo stimolo a migliorare i nostri Master rendendoli sempre più rispondenti alle esigenze di neo-laureati e manager con una carriera avviata nei più diversi settori”.

mip politecnico di milano
Credits: SOM Polimi

Ciascuna delle classifiche dei Business Masters è compilata in base alla performance dei programmi in cinque parametri chiave: occupabilità, imprenditorialità e percorso di carriera degli ex-studenti, ritorno sull’investimento, leadership di pensiero, e diversità della classe e della facoltà.

I punti di forza che contraddistinguono l’offerta del Politecnico di Milano sono l’alto grado di occupabilità degli iscritti (Employability), valutata in base a interviste a 54mila recruiter nel mondo, e il Return on Investment (ROI).

mip master politecnico
Photo by RUT MIIT on Unsplash

La business school del Politecnico è presente nei relativi ranking anche con i master specialistici in marketing (32° posto su 105) management (37° posto su 155), business analytics (43° posto su 120) e finance (65° posto su 179), dove ha scalato diverse posizioni rispetto allo scorso anno, con valutazioni sopra la media mondiale.

“Affidarci a QS per la misurazione della qualità dei nostri Mba e dei nostri Master specialistici – continua Chiesa – ci consente di confrontarci con centinaia di business school nel mondo sotto diversi punti di vista: per esempio la qualità scientifica della faculty, i progressi di carriera degli stendi e Alumni, il livello di diversity delle aule, per citarne alcuni tra i più significativi”.

La campagna di raccolta fondi 10 students | 10 stories, organizzata dalla School of Management del Politecnico di Milano, vuole aiutare 10 studentesse o studenti meritevoli che si trovano in condizioni di bisogno a realizzare il loro sogno: studiare ingegneria gestionale al Politecnico di Milano. Dona ora.

Credits home: Photo by RUT MIIT on Unsplash
Credits header: Huffington Post