Giorgio Panichi home

Giorgio Panichi: il più giovane laureato d’Italia è un politecnico

Si chiama Giorgio Panichi, è nato nel 2001, e proprio nel giorno del suo ventesimo compleanno si è laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria fisica, diventando il più giovane laureato in Italia.

Cresciuto ad Ascoli Piceno, ha frequentato la primina e si è diplomato al liceo al quarto anno, mentre stava frequentando l’anno all’estero negli Stati Uniti. Si è quindi trasferito a Milano giovanissimo, portando a termine il percorso di laurea in tre anni, con una tesi intitolata «Design e ottimizzazione di guide d’onda in tecnologia planare e tridimensionale», focalizzata su microchip che utilizzano la luce invece della corrente per trasmettere i dati, funzionali per lo sviluppo di computer quantistici.

Giorgio Panichi
Credits: Open

La scelta di Ingegneria fisica al Politecnico è stata quasi scontata, come lui stesso ha raccontato in un’intervista a Open:

“Fisica mi ha fatto innamorare da quando l’ho incontrata alle superiori. Anche se già da piccolo mi ricordo che guardavo delle lezioni su YouTube. Il Politecnico di Milano non solo ha una storia e una reputazione molto buona, ma proponeva questo corso di Ingegneria Fisica che metteva insieme degli argomenti molto interessanti”.

QUALCHE DOMANDA SUL POLITECNICO E IL FUTURO

I programmi per il futuro di Giorgio prevedono lo studio: “Continuerò in magistrale e poi con qualche master. Spero di lavorare nel mondo dei computer quantistici”.

Alla nostra richiesta di spiegarci quali sono le lezioni più importanti che ha imparato al Poli dentro e fuori il corso di studi, ha le idee chiare: “Ho imparato a mettere molto impegno fin da subito e a confrontarmi con i compagni di corso per studiare”. E, per quanto riguarda i consigli che si sente di dare alle nuove matricole adesso che il semestre è appena iniziato, non ha dubbi: “Passare tanto tempo al Politecnico, incontrare nuove persone e fare nuove esperienze!”.

Con una donazione libera (scegli tu la cifra!) contribuisci insieme ad altri donatori a creare borse di studio che serviranno ad accompagnare tanti studenti nel loro percorso universitario Dona ora.