gift home

Il Politecnico di Milano vince premio europeo per l’inclusione nello sport

Ricerca e innovazione tecnologica, da un lato, per lo sviluppo di ortesi di nuova generazione; sul fronte sociale invece, la ricerca ha coinvolto le famiglie, gli insegnanti della scuola primaria e le associazioni sportive. L’obiettivo è compensare il deficit funzionale dei bambini emiplegici, permettendo loro di avvicinarsi alla pratica sportiva insieme ai loro compagni di classe. 

È il progetto GIFT (enGIneering For sporT for all) del Politecnico di Milano, ed è tra i vincitori dei 2021 #BeInclusive EU Sport Awards, la competizione promossa dalla Commissione Europea per celebrare le organizzazioni che ricorrono allo sport per migliorare l’inclusione sociale di gruppi svantaggiati. GIFT ha ottenuto il primo posto nella categoria “Breaking barriers” Abbattere le barriere, dedicata a progetti che danno dimostrazione del concetto di resilienza fornendo esempi di come superare gli ostacoli alla partecipazione all’attività sportiva

gift
Credits: resegoneonline.it

Come punto di partenza, la ricerca si è concentrata su 19 bambini emiplegici frequentanti la scuola primaria, con l’ambizione futura di estendere il progetto nel tempo ad altre disabilità motorie, cognitive e sensoriali.  

A cura del laboratorio E4Sport, laboratorio interdipartimentale del Politecnico di Milano dedicato al mondo dello sport, GIFT è partito nel 2019 grazie alle vostre donazioni del 5 per mille e con il supporto di numerosi partner: IRCCS Eugenio Medea – Associazione La Nostra Famiglia, Università Cattolica di Milano, le associazioni Edumoto Yuky ONLUS, Polha Varese e Polisportiva Milanese 1979 Sport Disabili Onlus, assieme alle aziende ITOP, BTS e Math&Sport. Il progetto si avvale inoltre della collaborazione di Claudio Arrigoni (Gazzetta dello Sport). 

Credits home: www.som.polimi.it
Credits header: Photo by Anna Earl on Unsplash