fortune home

Chi sono le 3 politecniche nella classifica Fortune 40 under 40

Manager, ricercatori, content creator e sportivi: anche quest’anno Fortune Italia ha stilato la lista dei giovani under 40 che stanno cambiando il Paese portando innovazione nei loro settori di riferimento. Tra questi, ci sono anche tre Alumnae politecniche che si sono distinte per la loro professionalità, il talento e le idee. Conosciamole meglio. 

ANNALISA ANDALORO 

annalisa andaloro
Credits: Fortune Italia

Alumna magistrale in ingegneria dei sistemi edilizi e PhD, Annalisa Andaloro è Innovation manager di Alperia Spa, una multiutility per la quale sta sviluppando l’ecosistema di innovazione del gruppo, con focus su operation e formazione. È membro de ‘La carica delle 101’ dal 2021, un network di donne che opera pro-bono nel sostegno alle aziende emergenti, fornendo consulenze sullo sviluppo e la scalabilità del business.

Esperta di efficienza energetica nell’edilizia, ha coordinato diversi progetti europei. È direttore scientifico per il master internazionale di livello executive “Face”, sul tema dell’architettura e costruzione sostenibile delle facciate. 

GIULIA ROSSI 

giulia rossi
Credits: Fortune Italia

Dopo il Master al MIP Politecnico di Milano, Giulia Rossi è approdata ad Amazon nel 2019, per poi andare a ricoprire nel 2021 il ruolo di Principal digital innovation lead Southern Europe presso Amazon Web Services (AWS). Il suo obiettivo: sostenere le aziende nel percorso di trasformazione e accelerazione del loro business, e potenziare le loro competenze. Per oltre 15 anni è stata Innovation advisor e digital strategist, creando offerte di portafoglio di prodotti e strategie di mercato in settori come le telecomunicazioni, la sicurezza informatica e anche nel settore energetico, maturando esperienze in Silicon Valley, nel Regno Unito e nella penisola iberica.

Nel suo attuale ruolo in Amazon Web Services, supporta le aziende nell’adozione di un approccio innovativo e nello sviluppo di soluzioni basate sul cloud di AWS Cloud. Rossi è molto attiva nel sostegno alla parità di genere, ed è board member di Women & Technologies, oltre ad essere Executive MBA MIP Alumni ambassador. 

MARIA VITTORIA TRUSSONI 

maria vittoria trussoni
Credits: Fortune Italia

Laureata in Ingegneria matematica, Maria Vittoria Trussoni è Head of sustainability & green tech di NTT Data Italia. In questo momento sta lavorando a tecniche di AI e digital twin computing per monitorare e prevedere l’impatto ambientale di alcuni processi ed edifici (come ad esempio i data center), e a un filone di ricerca che ha come obiettivo la costruzione di modelli di quantificazione dell’impatto in termini di produzione di CO2 equivalente dell’informatica e della tecnologia. “Il green tech è il punto di incontro tra la necessità di ridurre le emissioni o l’impatto in termini di sostenibilità e l’espansione della tecnologia: le prospettive sono (quasi) infinite”, ha detto Trussoni a Fortune Italia. E aggiunge: 

“[Il consiglio che do ai giovani che vogliono inseguire i propri sogni è] essere poliedrici, dinamici, curiosi, sapersi contaminare con passioni e competenze diverse e focalizzarsi molto sulle persone e l’empatia”. 

Puoi sostenere anche tu le borse di studio Girls@Polimi con una donazione a partire da 10 euro. Clicca qui.

monterisi home

L’Alumna Tiziana Monterisi vince il premio di Fortune Italia

Tiziana Monterisi, Alumna Architettura 2004, ha vinto il premio MPW2021 – Fortune Italia, assegnato alla Convention Internazionale di MPW (Most Powerful Women) di Fortune Italia, giunta alla sua seconda edizione e dedicata alle “eccellenze italiana tra talento, innovazione e coraggio”. 

Monterisi si è aggiudicata il premio per essersi distinta per la capacità di affrontare le difficili sfide e i necessari cambiamenti imposti dalla pandemia, grazie alla sua attività che ha fatto dell’edilizia naturale e della bioarchitettura le caratteristiche principali dei suoi cantieri, con la totale abolizione di materiali chimici.  

Monterisi
Credits: FORTUNE Italia

“Il riciclo, – dichiara FORTUNE ITALIA – la riduzione minima dello spreco uniti alle idee di progettualità sono il risultato innovativo che hanno spinto il Board nell’assegnazione del riconoscimento.” 

L’Alumna è CEO & Co-founder di Ricehouse realtà focalizzata nella trasformazione degli scarti della produzione risicola in materiali per l’edilizia e le costruzioni. L’azienda utilizza tutti i materiali naturali che solitamente finiscono negli scarti per la creazione delle infrastrutture edilizie.   

“Sono una nativa ecologica – afferma Monterisi – e da sempre ho cercato di trovare una sostenibilità nel mondo dell’edilizia. Grazie alla creatività, ma soprattutto grazie alla competenza professionale e al coraggio sono riuscita a incidere in questo mondo poco innovativo e molto tradizionale. Ci vuole tanta passione, ma soprattutto tanto coraggio e perseveranza”. 

tiziana monterisi
Credits: www.impresedilinews.it/

TIZIANA MONTERISI E RICEHOUSE: DOVE IL CHICCO DI RISO DIVENTA CASA 

Fin dai tempi dei suoi studi al Politecnico di Milano, Monterisi ha sempre concepito l’architettura come opera sociale, al servizio delle persone e della natura. Con la creazione di Ricehouse, l’Alumna ha realizzato la sua vocazione all’edilizia sostenibile progettando un sistema basato sugli scarti di coltivazione del riso, che si possono trasformare in una serie di materiali con cui è possibile costruire un edificio intero all’insegna dell’economia circolare. 

Monterisi
Credits: Lorenzo Daverio

“Se vogliamo salvare il clima e l’ambiente occorre passare a nuovi modelli che garantiscano un futuro sostenibile, basato su materiali a zero impatto ambientale e sulle tecnologie per la produzione di energia rinnovabile, sfruttando quello che la natura e l’agricoltura ci mettono a disposizione”, dichiara Monterisi al Corriere della Sera

Credits home: https://spotlight.campus-party.org/