La Commissione europea finanzia i test su un innovativo reattore ad idrogeno made in Polimi

Con il progetto ERC PoC INSTANT, il prof. Tronconi del dipartimento di Energia ottiene un nuovo finanziamento per esplorare le potenzialità di un reattore compatto, più efficiente e meno invasivo dal punto di vista dell’impatto ambientale

Il progetto europeo INSTANT (effIcieNt Small-scale uniT for distributed heAt and hydrogeN generaTion), condotto dal professor Enrico Tronconi del Dipartimento di Energia, si propone di sviluppare un catalizzatore innovativo per la produzione di idrogeno. A partire da celle a combustibile a idrogeno alimentate da gas naturale, aria e acqua, i ricercatori svilupperanno delle unità per la produzione combinata di calore ed elettricità (CHP) da utilizzare per applicazioni su piccola scala, come la cogenerazione di calore ed elettricità ad uso residenziale o il rifornimento di veicoli a celle a combustibile alimentate a idrogeno. La generazione sostenibile di idrogeno “on site” e “on demand” consentirà di ridurre o eliminare i costi di trasporto e stoccaggio associati alle tecnologie tradizionali di produzione, migliorandone sia l’efficienza energetica sia l’impronta ecologica.

INSTANT, finanziato con 150.000 euro nell’ambito del programma Horizon 2020, è un ERC Proof of Concept che nasce dal progetto ERC Advanced Grant INTENT. INTENT ha sviluppato una nuova generazione di reattori catalitici compatti, più efficienti e meno invasivi dal punto di vista dell’impatto ambientale. Con INSTANT, i ricercatori mirano a testare questa nuova configurazione su scala semi-industriale (TRL5). Gli indicatori che saranno valutati durante i test includono:

  1. Capacità di produzione di idrogeno per un dato carico di catalizzatore (obiettivo = +30%);
  2. tempo di avviamento a pieno carico (obiettivo = -30%);
  3. tempo di risposta alle variazioni del carico (obiettivo = -30%).

Sulla base dei risultati sperimentali, INSTANT valuterà inoltre il potenziale di riduzione dell’impatto in termini di produzione di CO2 dell’unità CHP, in quanto il volume del sistema rappresenta attualmente uno dei principali vincoli per le applicazioni di cogenerazione ad uso domestico, e il costo di produzione complessivo, compresi i costi del ciclo di vita.

In caso di esito positivo, INSTANT getterà le basi per una nuova generazione di sistemi CHP basati su celle a combustibile a idrogeno e favorirà l’esplorazione del potenziale commerciale e sociale del lavoro di ricerca.

Cover photo by Mihály Köles on Unsplash

Anche questo, come tutti i progetti di ricerca del Politecnico di Milano, è possibile grazie ai nostri dottori di ricerca, che sono tra i migliori al mondo. Se vuoi aiutare uno studente bisognoso ad intraprendere il percorso di Dottorato, aiutaci a finanziare una borsa: ogni contributo può fare la differenza. Dona ora