circle home

Al Poli borse di studio e mentoring per i 110 e lode più veloci

I migliori studenti del Politecnico hanno un’opportunità in più per costruire il proprio futuro grazie a un percorso unico in Italia. È il progetto Circle of Donors: dal 2016 ad oggi, 30 Alumni hanno donato un totale di 343.500 euro destinati a finanziare prestigiose borse di studio, in grado di competere con quelle offerte dalle migliori università internazionali, che attirano i giovani più promettenti.

Borse di studio dedicate a giovani talenti, scelti per meriti accademici, che ricevono 10 mila euro all’anno per i due anni della magistrale e, soprattutto, possono accedere di una rete di contatti esperti: una squadra di Alumni in posizioni apicali, i donatori, che oltre al supporto economico mettono a disposizione dei ragazzi tempo, consigli e mentoring in vista delle importanti scelte e delle opportunità che seguono la laurea al Politecnico.

Il Presidente Enrico Zio, i vincitori Circle e gli Alumni donatori nel febbraio 2020

COSA SOGNANO I NOSTRI STUDENTI?

Contribuire a un mondo più sostenibile, respirare un’atmosfera internazionale, sentirsi parte di una community di persone che fanno la differenza: è quello che ci hanno raccontato, negli anni, le ragazze e i ragazzi del Circle, scelti ogni anno tra i migliori laureandi della triennale che decidono di continuare il percorso al Politecnico anche alla magistrale.

Un club di 110 e lode, seri e focalizzati sull’obiettivo: oltre alla media accademica, per accedere al Circle bisogna rispettare una tabella di marcia molto rigida e laurearsi col massimo dei voti alla prima sessione.

Alessandro Atanassov, 22 anni, studia Computer Science & Engineering e “da grande” vuole fare l’ingegnere informatico. Tra i suoi interessi, quello di lavorare sul software dei veicoli spaziali. “Al Politecnico ho cominciato imparando a scrivere dei semplicissimi programmi in C che mi stampassero Hello world, e nel giro di tre anni sono arrivato ricreare un gioco da tavolo, trasformandolo in un videogioco online. Ora nella magistrale lavorerò in progetti ancora più complessi e avanzati. Ho scelto un percorso che mi darà accesso a un gran numero di opportunità lavorative: l’informatica la trovi ovunque”.

Anche Paolo Battellani ha 22 anni e ha appena iniziato la magistrale in Computer Science and Engineering. Dopo la laurea, ci racconta, l’idea è quella di restare nel settore informatico: “essendo un settore abbastanza ampio non ho ancora le idee ben chiare. Mi piacerebbe fornire supporto per problemi di tematica ambientale”.

CONSIGLI DAI GRANDI

“Penso che sia arrivato il momento di riflettere e prepararsi a compiere delle scelte importanti della propria vita, dove avere qualcuno come guida e motivatore può rivelarsi fondamentale”, commenta Alessandro. “Il progetto Circle of Donors è un’occasione unica per ricevere sostegno economico e consigli da chi ha ottenuto brillanti successi di carriera” secondo Paolo Morreale, borsista Circle del 2020, che sta studiando Building and Architectural Engineering.

Tra i 18 borsisti adottati dal Circle dal 2016, i primi due sono stati Giulia Realmonte, Alumna in Energy Engineering, e Alessio Durante, Alumnus in Electrical Engineering. Entrambi hanno completato gli studi al Politecnico nel 2018.

“È molto bello sentirsi parte di questa community di Alumni e ricevere consigli da chi ha accumulato esperienza tramite le scelte e gli errori fatti in passato”, commentava Giulia alla vigilia della laurea, e Alessio: “Quella dei Circle è un’opportunità unica in Italia. Nessun’altra università valorizza in questo modo i propri studenti migliori”.

Con una donazione di 2.000 € (ripetuta per 5 anni), sostieni economicamente e con attività di mentorship i migliori studenti del Politecnico. Visita il sito.