Sinergy Flow: la startup made in Poli vince il Premio per l’Innovazione

Fondata da due Alumni, la startup ha creato una batteria innovativa che darà “un contributo forte a una transizione energetica completamente sostenibile"

Sinergy Flow, la startup supportata da Polihub e fondata da Gabriele Panzeri e Matteo Salerno, Alumni Ingegneria dei materiali e delle nanotecnologie, ha vinto il Premio Nazionale per l’Innovazione 2021 (PNI).

Già vincitrice della Start Cup Lombardia, Sinergy Flow si è portata a casa la vittoria in questa “business plan competition” grazie alla sua batteria innovativa a basso costo, sostenibile e ad alta efficienza. La batteria costa fino a 30 volte meno rispetto alle soluzioni presenti oggi sul mercato e non usa materie prime preziose, poiché si basa su sottoprodotti dell’industria petrolchimica ricchi di zolfo, nel rispetto dei principi della circular economy.

“L’elevata accessibilità delle materie prime utilizzate eviterà la creazione di oligopoli geopolitici nel loro approvvigionamento, promuovendo l’indipendenza energetica delle singole comunità” dichiara a Repubblica Alessandra Accogli, Alumna Ingegneria dei Materiali e amministratore delegato dell’azienda – Questo premio ci consentirà di accelerare lo sviluppo e la diffusione di questa tecnologia sul mercato e dare un contributo forte a una transizione energetica completamente sostenibile“.

sinergy flow
Credits: Sole 24ore

Il PNI – a cui concorrono i migliori progetti d’impresa hi-tech italiani nati in ambito universitario, vincitori delle 15 competizioni regionali (StartCup) – nel 2021 ha visto la partecipazione 63 progetti di impresa innovativa, che si sono sfidati intorno al tema “Dalla ricerca all’impresa per un futuro sostenibile”.

Il montepremi complessivo ammonta a 1,5 milioni di euro: circa 500.000 in denaro e 1 milione in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube.

ALTRI ARTICOLI DELLA SEZIONERicerca
IN PRIMO PIANO