italy goes green home

Cambiamento climatico: siamo l’ultima generazione a poter fare qualcosa

Per trovare soluzioni efficaci, bisogna innanzitutto porsi le giuste domande. È una lezione che il Politecnico tramanda di generazione in generazione ed è particolarmente importante oggi, che ci troviamo ad affrontare le sfide del cambiamento climatico, una crisi senza precedenti che coinvolge il mondo intero e la cui urgenza non può essere rimandata.

cambiamento climatico
Photo by Naja Bertolt Jensen on Unsplash

Siamo l’ultima generazione a poter fare qualcosa per salvare il pianeta: ne parleranno le Nazioni Unite, insieme ai giovani di tutto il mondo, durante la COP26, la 26esima Conferenza sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite, che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre 2021 sotto la presidenza del Regno Unito, in collaborazione con l’Italia.

IL RUOLO DELL’ITALIA

Il nostro Paese, ed in particolare Milano, ospiterà gli eventi preparatori della Conferenza, ovvero il vertice Pre-COP, evento fondamentale per discutere gli aspetti politici più critici in vista dei negoziati della COP, e il Youth4Climate 2020: Driving Ambition, un’opportunità per tutti i giovani per proporre idee e proposte concrete sui temi caldi dell’agenda del cambiamento climatico.

In preparazione di questi importanti eventi il Ministero per la Transizione ecologica ha lanciato l’iniziativa All4Climate, che darà luogo a eventi e discussioni in tutta Italia sul tema del cambiamento climatico dal 28 settembre al 2 ottobre.

Il Politecnico di Milano è partner chiave di questa iniziativa attraverso l’iniziativa Italy Goes Green, progetto che ha l’obiettivo di individuare temi e domande di stimolo per le riflessioni e le discussioni di politici e decision maker sui temi del cambiamento climatico, indirizzandoli verso riflessioni sostenibili e inclusive e la promozione di azioni tangibili che diano vita al cambiamento radicale necessario a realizzare tutto il “potenziale” dell’Accordo di Parigi.

ITALY GOES GREEN

L’iniziativa Italy Goes Green  si inserisce in questo contesto ed è frutto della collaborazione tra Officine Italia, Vodafone Italia e Politecnico di Milano. Ha l’ambizione di coinvolgere tutti i cittadini italiani nella discussione sulla lotta al cambiamento climatico, con l’obiettivo di arrivare a formulare 10 domande trasformative da consegnare alla delegazione italiana che prenderà parte alla COP26.

Chiunque può porre domande ai decision maker sulle sfide della sostenibilità semplicemente collegandosi al sito www.italygoesgreen.com. Gli spunti così raccolti saranno al centro dell’evento in programma il 1° ottobre presso il Vodafone Theatre di Milano, durante il quale 50 giovani saranno chiamati a sintetizzare le dieci domande confrontandosi con mondo istituzionale e imprenditoriale.

cambiamento climatico italy goes green
Photo by Bill Oxford on Unsplash
L’APPELLO AGLI ALUMNI

Le sfide della sostenibilità toccano temi strettamente intrecciati con il lavoro degli Alumni: sfruttamento del suolo e agricoltura, smart cities ed edifici, infrastrutture di mobilità, industria manifatturiera e industria 4.0, biodiversità, energia, economia circolare e gestione dei rifiuti, salute e benessere, istruzione, finanza verde e investimenti.

È importante che gli Alumni del Politecnico partecipino attivamente alla formulazione delle domande, presentandole sul sito www.italygoesgreen.com entro il 15 settembre, per portare al tavolo la propria esperienza tecnica, scientifica, culturale e manageriale sulle tematiche strategiche nella lotta al cambiamento climatico.

La sfida del cambiamento climatico e di una transizione giusta verso nuovi modelli di produzione e consumo è tanto urgente quanto estremamente complessa. Solo ponendosi e ponendo ai decision maker domande sfidanti possiamo, insieme, trovare i percorsi giusti per affrontarla. Ritengo che il Politecnico e i suoi Alumni abbiano il dovere morale di contribuire a questa sfida per garantire un futuro sostenibile per le prossime generazioni. Le competenze che il Politecnico e i suoi Alumni possono mettere in gioco sono fondamentali per partecipare al dialogo sul cambiamento climatico in modo scientifico e fattivo.  

Prof. Raffaella Cagliano, Vicedirettore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale, coordinatrice del progetto per il Politecnico di Milano.